Torta cioccolato,crema mousseline e pere

53657208_2176707949307931_7544098914278834176_n

53827781_1915308265246445_2858914731127734272_n

Questa esperienza del blog è per me veramente eletrizzante,una soddisfazione inattesa. Mi è stata data la strordinaria opportunità di capire che ci sono tante persone che come me ,sentono l’esigenza di immergersi nell’atmosfera delle giornate lente e pigre passate a cucinare nell’intimità della propria cucina,rievocando ,molto spesso,quel sapore intenso dei ricordi d’infanzia. Quando arriva il fine settimana tutto rallenta e i ritmi frenetici si placano,è questo il momento ideale per me per sfornare biscotti e torte ,in un crescendo di acquolina in bocca che spazza via ogni tipo di cattivo pensiero. Questo weekend ho preparato la torta cioccolato e pere, un dolce classico, dalla golosità senza paragoni! Avete mai provato l’abbinamento irresistibile pere cioccolato ? E’ poesia pura per il palato, tant’è che in pasticceria viene utilizzato per realizzare tantissimi dolci e torte! Ne esistono svariate versioni,questa che vi propongo oggi è una ricetta supergolosa e facile da preparare,un po’diversa dalla versione tradizionale. La torta si compone di due strati di pate genoise al cacao che racchiudono un cremoso e goloso strato di crema mousseline alla vaniglia e tante pere caramellate. Il tutto è ricoperto da crema mousseline e da uno strato di zucchero di canna caramellato e decorato con scaglie di mandorle semplici e tostate. Una torta dalla consistenza morbida,fresca e cioccolatosa da sciogliersi in bocca e dal contrasto squisito: pere dolci e succose che affondando in una squisita crema mousseline profumata alla vaniglia ,racchiusa da strati soffici di pan di spagna al cacao.Un connubio di sapori paradisiaco che vi farà letteralmente innamorare al primo assaggio.La Torta pere e cioccolato è il dolce perfetto per tutte le occasioni: potete servirla come dessert e coccolarvi a fine pasto con un dolce  delizioso, magari davanti ad una tazza di te caldo e perchè no anche come torta di compleanno. L’amerete sicuramente!

53822780_1690107257802808_5210293090987802624_n

Continua a leggere

Crostata viola con panna cotta e mousse di ribes nero

52531055_1124347457748176_2945621659748401152_n

52369138_828361734176635_1132861533433364480_n

52426172_810088049343091_5482896164208508928_n

Buongiorno e buon venerdì! Avete mai mangiato o utilizzato il ribes nero? Oltre ai buonissimi frutti che possono essere utilizzati in cucina, è un rimedio erboristico eccellente, che offre protezione e cura sotto molti aspetti. Il ribes nero rientra nella categoria che noi definiamo frutti rossi e contiene tutte le proprietà caratteristiche di questi straordinari frutti.Noto come Ribes Nigrum o Cassis, è una pianta della famiglia delle Grossulariaceae e viene coltivata largamente, anche per uso alimentare. È possibile trovare il ribes nero anche in crescita spontanea nei nostri boschi e i suoi frutti contengono una concentrazione di principio attivo ancora maggiore.Da noi è poco conosciuto e poco usato,in Francia viene utilizzato per realizzare la Creme de cassis,uno squisito liquore dal colore rosso.Può essere mangiato fresco,ma solitamente viene usato per preparare piatti dolci o salati,o molto spesso per confetture,gelatine o sciroppi. E’ difficile trovarlo fresco da noi, ma è un frutto che mi ha sempre incuriosito e ,dopo aver acquistato la purea pronta della Ravifruit acquistata dal mitico Peroni Store, ho deciso di preparare un dolce. Ho realizzato una crostata composta da un guscio di frolla Milano viola che racchiude uno strato di cremoso al ribes nero e abbraccia una mousse al ribes nero con inserto di panna cotta,il tutto ricoperto da una glassa gialla e decorato con mirtilli, fiori freschi e quenelle di panna cotta e mousse al ribes. Una crostata moderna,con diverse preparazioni,molto particolare, allegra,colorata e di una bontà straordinaria,fresca e con un leggero sapore pungente dato dal ribes nero che si sposa perfettamente con la dolcezza della panna cotta…un’esplosione di sapori e consistenze ,che conquista al primo morso! Se non riuscite a trovare il ribes nero o la purea si possono utilizzare i mirtilli o le more. La ricetta è della bravissima Arianna del blog ” Cooking me softly”.

52594302_315399615847032_8606718714307411968_n

52532888_251317702458094_7451054885966970880_n

Continua a leggere

Pan d’arancio

51357615_855364914807831_871723875409330176_n(3)

52258586_356122964975249_1517553409014628352_n

Si prova a non sprecare,mai nulla in cucina, è questa una missione a cui tutti dovrebbero ambire e che le generazioni passate sapevano compiere egregiamente. Tuttavia comprendo che a volte non è affatto facile,e per quanto mi riguarda cerco in ogni modo di riuscirci. Oggi vi parlo di un dolce in cui nulla viene sprecato…sto parlando del pan d’arancio  una soffice torta a base di arancia tipica della Sicilia. Rispetto al ciambellone classico ha una consistenza più compatta e umida e un gusto particolarmente profumato e gustoso. La caratteristica di questo dolce è l’utilizzo al suo interno,di arance che vengono frullate intere,polpa, buccia e succo,tutto insieme a formare una crema vellutata  che dona all’ intero dolce una cosistenza soffice e che una volta in forno sprigionerà un profumo irresistibile. Io vi consiglio di tagliarla prima a pezzi più che altro per togliere  i semi,ma ci sono persone che frullano addirittura  anche quelli. Mi raccomando però usate sempre arance non trattate visto che utilizzerete anche la buccia! La ricetta è molto semplice da realizzare e con pochi e semplici ingredienti,io l’ho decorata con fettine di arancia candita,piegate per formare delle piccole rose. Ideale sia per la colazione che per una merenda golosa, il pan d’arancio vi sorprenderà per la sua consistenza morbida,soffice ,leggera per il suo profumo inteso di agrumi e per il suo gusto avvolgente! Volete provarla anche voi? Non ve ne pentirete, è davvero buona!

51863817_2045240492262396_8252035951316959232_n

51977537_2499478416789035_886777555393183744_n

Continua a leggere