Strawberry pie con pasta brisée alle fragole

In questi giorni, più che mai, sento il bisogno di trascorrere il mio tempo in cucina ,persa tra ciò che amo fare,ho bisogno di distrarre la mia mente e allontanare i brutti pensieri,che purtroppo, mi assalgono quotidianamente. Ho deciso cosi di realizzare una strawberry pie utilizzando una pasta brisee alle fragole e mi sono divertita a creare questo intreccio particolare e molto primaverile.La Stawberry pie è un dolce americano ricco di fragole, il cui profumo e sapore conquistano all’istante.Assomiglia ad una crostata ma invece della pasta frolla si usa un leggero e croccante pie crust.Il pie crust è una sorta di pasta brisèe leggermente dolce e friabile, si prepara velocemente ed è un guscio perfetto per tutte le torte con ripieni ricchi di frutta.Non è un dolce eccessivamente calorico perché è composto soprattutto da frutta, ho cercato di rendere il tutto ancora più leggero limitando l’uso dello zucchero, utilizzando, oltre alle fragole fresche,anche dei mirtilli e ho aromatizzato il tutto con vaniglia e liquore cherry.
La bontà di questo dolce sta soprattutto nel ripieno, la maizena sciolta nel succo di limone e aggiunta alle fragole, permette d’avere una farcia gelatinosa, buonissima e fresca che non rilascia nessun liquido in cottura, avendo così una pie cotta alla perfezione.Ma la cosa particolare è aver usato la polpa di fragola pe colorare e aromatizzare la pasta brisèe. Insomma una torta davvero deliziosa, dai sapori semplici,da gustare a colazione,ma sopratutto a merenda accompagnata da un buona tazza di tè. Quindi ,se amate ,come me,le fragole e vi diverte giocare con gli intrecci ,non vi resta che,acquistare le fragole e preparare questa torta…un vero tripudio di sapore e bontà!

INGREDIENTI

PER LA PASTA BRISEE:

300 gr di farina 00

2 cucchiai di zucchero semolato

1/2 cucchiaino di sale

250 gr di burro freddo di frigorifero

acqua fredda quanto basta

purea di fragole

PER IL RIPIENO:

500 gr di fragole

50 gr di mirtilli freschi

100 gr di zucchero

2 cucchiai di amido di mais

2 cucchiai di liquore cherry

il succo di un limone

1 cucchiaino di estratto di vaniglia

PROCEDIMENTO

In un frullatore ridurre in purea 6-7 grosse fragole.Preparare la pasta brisée. Su una spianatoia versare a fontana la farina,fare un buco al centro e aggiungere il sale,lo zucchero e il burro freddo di frigorifero tagliato in piccoli pezzi. Cominciare a lavorare gli ingredienti con la punta delle dita,fino ad ottenere un composto sbriciolato e sabbioso ( il burro deve essere ridotto a pezzi piccolissimi). Aggiungere due cucchiai di acqua fredda e cominciare a lavorare. Piano piano l’impasto comincerà ad addendarsi.Una volta addensato,togliere un pezzo di impasto che servirà per la decorazione chiara della torta, avvoggerlo nella pellicola per alimenti e metterlo in frigorifero a riposare per un’ora circa. Al restante impasto aggiungere la purea di fragole,iniziare con uno, due cucchiai e aggiungerne altro fino ad ottenere il colore desiderato. Se l’impasto dovesse risultare appiccicoso aggiungere farina.Alla fine si dovrà ottenere un composto liscio e omogeneo,formare una palla,avvolggerlo nella pellicola per alimenti e lasciarlo riposare in frigorifero per un’ora.Intanto preparare il ripieno. Lavare le fragole e tagliarle a pezzetti e versarle in una casseruola,aggiungere i mirtilli lavati e lo zucchero e mescolare con un cucchiaio.. Fare cuocere a fuoco medio portando quasi a ebollizione.Versare la maizena in una ciotolina ed incorporare il succo di limone fino a formare un composto denso che dovrà essere subito aggiunto alle fragole, girare bene il composto sul fuoco,finchè diventerà gelatinoso.Spegnere la fiamma e fare raffreddare. Prendere l’impasto rosa dal frigo stenderlo con un mattarello in una sfoglia ,rivestire una teglia di 24 cm di diametro oliata e bucherellarla con i rebbi di una forchetta.Versare all’interno il ripieno e livellarlo. Stendere l’impasto rosa e quello bianco e ricavare da essi le strisce e le decorazioni secondo il vostro gusto e la vosra fantasia. Io ho realizzato, con l’impasto bianco due grandi strisce larghe 5 cm su cui ho impresso un decoro realizzato con un mattarello decorato,5 strisce piu strette, 4 trecce a due capi,con l’impasto rosa,invece, ho coperto quasi metà torta e ho realizzato tutti i decori floreali ottenuti con diversi cutter e stampini. Dopo aver decorato la torta infornarla in forno statico e preriscaldato a 180° e far cuocere per circa 30- 40 o fino a doratura.

P.S Se volete fare una torta un po’ più grande potete preparare un’altra metà dose di pasta brisèè

Cassata siciliana

“Quanno arrivò la cassata,u papà si susì e disse che doviva annunziari una cosa importanti alla parintela”

La presa di Macallè di Andrea Camilleri

Con questa frase emblematica tratta dal romanzo di Andrea Camilleri,voglio presentarvi un dolce che non ha bisogno di troppi preamboli né funambolici giri di parole:sto parlando della Cassata siciliana,la regina della pasticceria dell’isola. E mi spingo oltre,affermando che si tratta di uno dei migliori dolci dell’Italia intera. È conosciutissima a livello internazionale ed è l’invidia del mondo intero.Nell’immaginario collettivo è la “torta tradizionale siciliana” a base di soffice Pan di Spagna,crema di ricotta con gocce di cioccolato, pasta reale e frutta candita. In realtà, è una definizione riduttiva. L’alchimia giusta nel miscelare gli ingredienti è il segreto che negli anni ha fatto della cassata siciliana il non plus ultra della pasticceria.

Confesso,ho un debole per questo dolce, è tra i mei preferiti,prima di tutto perchè adoro i dolci con la ricotta e vado pazza per la pasta reale;mi diverte molto prepararla ,cominciando dalla pasta di mandorle a terminado con le decorazioni in ghiaccia reale. Poi è il dolce dei ricordi, il dolce della famiglia,quella di mio marito. Ricordo le meravigliose cassate che mia suocera preparava il 31 dicembre e che tagliavamo allo scoccare della mezzanotte. E’ un dolce che mi porta con la mente e con nostalgia ai momenti trascorsi in Sicilia,terra che amo! Amo i suoi profumi,i suoi colori,quel continuo rincorrersi per poi incontrarsi del giallo secco e vivace delle sterpi,e dell’azzurro del mare e del cielo.

Oltre ad essere buonissima, la cassata siciliana può essere considerata il simbolo delle varie dominazioni che si susseguirono in Sicilia in quanto, ognuna di essa, contribuì a rendere la cassata il dolce che conosciamo oggi. Arrivata in secondo tempo rispetto alla più rustica cassata al forno, la cassata siciliana deve i suoi natali alla dominazione araba.Il nome stesso deriva dall’arabo “qas at” che vuol dire bacinella larga e tonda che indica il tipico stampo a svasare in cui la cassata viene preparata ancora adesso.Ma se furono gli arabi a darle i natali, fu durante l‘epoca normanna, nel monastero della Martorana che le suore aggiunsero alla cassata le tipiche strisce di marzapane verde.Agli spagnoli la cassata deve la sostituzione della frolla con il Pan di Spagna mentre, fu soltanto nel periodo barocco, che vennero introdotti i canditi.Sembra che le caratteristiche decorazioni a base di frutta candita debbano essere attribuite ad un pasticciere palermitano, Salvatore Gulì, che, in occasione di una manifestazione tenutasi a Vienna, decise di presentare il dolce siciliano in un tripudio di bellezza.

Qualche tempo fa mia cognata,siciliana d.o.c.,sapendo che non riuscivo a trovare la zuccata,è riuscita a reperirla, mi ha fatto una sorpresa e me l’ha regalata….sembravo una bimba felice che aveva ricevuto in dono una bambola! Ho deciso così di mettermi all’opera e di preparare questa squisitezza,vista la triste situazione che stiamo vivendo in questo periodo e che ci costringe a stare a casa.

Vi assicuro, non è difficile come sembra: il segreto  della ricetta della cassata siciliana è solo uno: la distribuzione del lavoro in tre giorni. L’ingrediente più importante per ottenere una buona cassata è infatti il tempo: serve riposo per ottenere la giusta morbidezza della pasta di mandorle e della crema. Così come serve riposo perché il Pan di spagna sia abbastanza morbido da tagliarsi senza sbriciolarsi e – soprattutto – perché al momento dell’estrazione dallo stampo la cassata deve uscire intatta.Quindi il primo giorno si preparano le basi: pan di spagna, crema di farcitura e pasta reale; il secondo giorno si assemblano i vari strati; il terzo giorno si glassa e si decora!

Vi lascio ora la mia ricetta tratta da un manuale di pasticceria tradizionale siciliana e con i preziosi consigli di mia suocera.

Perfetta per i giorni di festa la Cassata siciliana è il dolce delle grandi occasioni: Pasqua, Natale, festeggiamenti in grande stile, ricorrenze speciali, domeniche in famiglia, ma nulla vi vieta di preparala ogni volta che volete! E’ irresistibile! Siete pronti per prepararla?

INGREDIENTI PER UNO STAMPO SVASATO DI 22 CM

PER IL PAN DI SPAGNA:

6 uova di taglia grande

150 gr di zucchero

75 gr di farina 00

75 gr di fecola di patate

la buccia grattugiata di un limone biologico

un pizzico di sale

PER LA CREMA DI RICOTTA:

650 gr di ricotta di pecora freschissima e perfettamente sgocciolata

200 gr di zucchero semolato

100 gr di gocce di cioccolato

30 gr di arancia candita o zuccata ( facoltativo)

PER LA PASTA REALE:

200 gr di farina di mandorle;

200 gr di zucchero semolato;

50 gr di acqua;

colorante verde per alimenti

PER LA GLASSA DI ZUCCHERO:

200 gr di zucchero a velo

qualche cucchiaio d’acqua

PER LA BAGNA AL MARASCHINO:

un bicchierino da liquore di maraschino

2 cucchiai d’acqua per diluire

PER LA GHIACCIA REALE:

40 gr di albume a temperatura ambiente

150 gr di zucchero a velo

qualche goccia di succo di limone

PER DECORARE:

Frutta candita mista( arancia candita,cedro candito,zuccata,ciliegine)

PROCEDIMENTO

GIORNO 1

Prima di tutto mettere la ricotta in un colapasta con sotto un piatto fondo e tenerla in frigo per qualche ora in modo che perda il siero in eccesso. Preparare il Pan di Spagna. Montare con l’aiuto delle fruste elettriche o della planetaria a velocità massima, le uova con lo zucchero, la buccia di limone finemente grattugiata, e il pizzico di sale. Si dovrà ottenere un composto molto chiaro, spumoso,denso e aumentato di volume.Questo passaggio è fondamentale affinché le uova inglobino aria che serve a far gonfiare il Pan di spagna senza aggiunte di agenti lievitanti.Poi aggiungere a mano in 3 riprese la farina e la fecola precedentemente setacciate insieme.Mescolare lentamente a mano dal basso verso l’alto con una spatola al fine di non smontare l’impasto e ottenere un composto spumoso e areato. Infine versare l’impasto in una teglia a cerniera da 22 cm precedentemente imburrata e infarinata e infornare in forno precedentemente riscaldato alla temperatura di 175°C e cuocere per circa 35 minuti.E’ pronto quando si forma una crosticina dorata in superficie e lo stecchino risulta asciutto! Sfornare, lasciare intiepidire 15 minuti nella teglia. staccare con un coltello le pareti della torta, aprire la teglia e lasciare raffreddare su una gratella per torte. Poi sigillare con una pellicola per alimenti e riporlo in frigo ben imballato, così sarà più semplice tagliarlo.

Preparare adesso la crema di ricotta. Con un colino a maglie fitte setacciare per due volte la ricotta in una ciotola,aggiungere lo zucchero e mescolare per ottenere una crema liscia,infine aggiungere le gocce di cioccolato,mescolare ancora per amalgamare il tutto,coprire con pellicola per alimenti,mettere in frigo e lasciare riposare la crema fino al giorno dopo.

Preparare la pasta reale. Prendere un tegamino e mettere al suo interno l’acqua e lo zucchero. Mescolare a fiamma bassa fino a quando lo zucchero comincia a fare le bollicine.. Aggiungere ai due ingredienti principali la farina di mandorle e il colorante verde. Miscelare per bene, fino a raggiungere una certa omogeneità, poi versare il composto su di un piano di marmo precedentemente pulito e inumidito con semplice acqua. Lasciare raffreddare e poi lavorare con le mani fino a ottenere un impasto morbido e liscio,se si attacca alle mani utilizzare un po’ di zucchero a velo. Formare una palla, avvolgerla nella pellicola per alimenti e riporla in frigo fino al giorno dopo.

GIORNO 2

Assemblare la cassata.Prima di tutto, tagliare il pan di spagna,togliere la calotta e ricavare due dischi. Il primo servirà per il fondo,il secondo per la chiusura.Foderare la teglia con una pellicola per alimenti o cospargerla di zucchero a velo,con un mattarello stendere la pasta reale in una sfoglia di 1 cm e realizzare un bordo unico, adagiando semplicemente una o due lunghe strisce sui bordi della teglia ,facendoli aderire bene e unendoli tra loro.Dal primo disco di pan di spagna ricavare un cerchio che abbia la stessa misura del fondo della teglia,adagiarlo sul fondo sistemando bene i bordi. In una ciotola mescolare il bicchierino di maraschino con qualche cucchiaio d’acqua, con un pennello bagnare il pan di Spagna. Questo passaggio permetterà di avere una base compatta. Non inumidire troppo, toccare con le mani e sistemare bene tutto insieme.Infine versare la crema di ricotta e gocce di cioccolato ormai fredda e perfettamente compatta,livellarla bene.Adagiare quindi il secondo cerchio di Pan di spagna, tagliato anche questo su misura. Deve incassarsi perfettamente ai bordi! Con un pennello inumidire leggermente anche questo disco con la bagna al maraschino. Sigillare tutto con pellicola trasparente per alimenti e mettere in frigorifero per tutta la notte.

GIORNO 3

Prima di togliere dal frigo la torta ,preparare la glassa di zucchero e la ghiaccia reale. Per la glassa,versare lo zucchero a velo e versare poco alla volta l’acqua ,mescolando per sciogliere i grumi e fino a formare una cremina morbida che cola dal cucchiaio. che non sia troppo dura, ma nemmeno eccessivamente morbida, aggiungere altre gocce d’acqua per stemperare e raggiungere la consistenza giusta. Prepare la ghiaccia reale.In una ciotola sbattere l’albume; quando inizia a montare aggiungere poco zucchero a velo alla volta, ben setacciato. Unire a questo punto anche il succo di limone, sempre sbattendo fino ad ottenere una consistenza molto corposa e solida:è pronto quando il composto resterà ben saldo sulle fruste, mantenendo la forma. Trasferire la ghiaccia reale in una sac à poche, con un beccuccio molto piccolo. Togliere la cassata dal frigo,sformarla sul piatto scelto. Versare la glassa di zucchero partendo dalla parte superiore che deve essere ben ricoperta ,poi con una spatola distribuirla bene su tutto il bordo.Mettere la torta in frigo e lasciarla rassodare per una mezz’ora. Poi decorarla a piacere con frutta candita e con ghiaccia reale.

Neapolitan cake

53532415_390815035043035_5687699450630242304_n

53891060_420164755404210_8385592533526249472_n

Buongiorno e buon venerdì! Oggi vi propongo la ricetta di una torta dal sapore paradisiaco! Sto parlando della neapolitan cake! L’avete mai assaggiata? E’ una torta che spopola negli Stati Uniti d’America e che prende il nome dalla nostra città: Napoli! Ma come mai gli Americani hanno deciso di chiamare uno dei dolci più popolari del momento “Torta napoletana”? La storia di questo delizioso dessert ha origini antiche e risale al 19°secolo, periodo in cui molti napoletani decisero di emigrare verso il nuovo continente, portando con sé le ricette e le tradizioni culinarie della propria terra d’origine. Tra gli alimenti nostrani più amati dagli Americani c’erano sicuramente la mozzarella e la pizza,ma non bisogna dimenticare che anche il gelato è stato da sempre molto apprezzato: gli Spumoni, ad esempio, furono introdotti negli Stati Uniti nel 1870 e da allora furono ribattezzati “Neapolitan-style ice cream”, suscitando un grande successo. Inizialmente venivano utilizzati diversi ingredienti, ma col tempo furono assemblati insieme tre gusti di gelato, come a voler imitare i colori della bandiera italiana. In seguito, tuttavia, i gusti standard del gelato in stile napoletano diventarono il cioccolato, la vaniglia e la fragola per via della grande richiesta da parte dei clienti. Ed è proprio dal gelato che è nata l’idea di creare la Neapolitan cake, una torta a tre strati uno alla vaniglia bianco,uno al cioccolato marrone e uno rosa alle fragole,che oltre ad essere buonissimo è anche bello da vedere, grazie alla varietà di colori e ai decori che lo rendono un capolavoro di pasticceria. Viene solitamente farcita con frosting al burro nei tre colori e sapori e decorata con la sac a poche con diversi motivi che la rendono molto elegante e adatta per le grandi occasioni.La mia versione è leggermente diversa dall’originale, ho realizzato una torta al cioccolato e al posto degli strati di torta alla vaniglia e alla fragola,ho optato per una torta vellutata al cioccolato bianco ,le ho assemblate alternativamente e non amando la crema al burro,le ho farcite con marmellata di fragole e una crema al mascarpone e panna aromatizzata alle fragole, infine l’ho decorata con ciuffetti di panna alle fragole e fragole fresche. Una torta dal sapore delizioso, che preannuncia la primavera, perfetta per gli amanti del connubio cioccolato – fragole. Il contrasto tra gli strati alternati di cioccolato bianco e cioccolato fondente offre una splendida presentazione quando la torta viene affettata , mentre la marmellata di fragole e la crema la mantengono umida e aggiungono un tocco di dolcezza. Un dolce elegante,raffinato,sontuoso di grande presenza scenica oltre che un’ esplosione di gusti fantastico!! Vi ho convinti a provarla?? Vi piacerà sicuramente e farete un figurone!!

53402117_337852563743364_4855422685171154944_n

INGREDIENTI

PER LA TORTA AL CIOCCOLATO BIANCO:

5 albumi

180 ml di latte

360 gr di farina 00

250 gr di zucchero semolato

8 gr di lievito

2,5 gr di bicarbonato

170 gr di burro a temperatura ambiente

170 gr di cioccolato bianco sciolto e intiepidito

un pizzico di sale

un cucchiaino di estratto di vaniglia

PER LA TORTA AL CIOCCOLATO FONDENTE:

315 grdi farina 00

90 gr di cacao amaroin polvere

150 ml di olio di mais

300 gr di zucchero semolato

2 uova grandi

1 tuorlo grande

300 ml di latte

240 ml di acqua bollente

8 gr di lievito

2,5 gr di bicarbonato

un pizzico di sale

un cucchiaino di estratto di mandorla amara o vaniglia

PER LA CREMA AL MASCARPONE E PANNA ALLE FRAGOLE:

250 gr di mascarpone

250 gr di panna

80 gr di zucchero a velo

purea di fragole

PER FARCIRE:

marmellata di fragole

PER DECORARE:

500 gr di panna

2-3 cucchiai di zucchero a velo

purea di fragole

qualche fragola

53243853_521202555074362_7531981205219049472_n

PROCEDIMENTO

Preparare la torta al cioccolato bianco. Preriscaldare il forno a 175°. Ungere ed infarinare due teglie da 18 cm e mettere da parte. In una ciotola mescolare insieme gli albumi e 60 ml di latte e mettere da parte. Setacciare la farina, lo zucchero,il lievito,il bicarbonato e il sale nella ciotola della planetaria accessoriata con il gancio foglia. Mescolare a bassa velocità finchè tutti gli ingredienti saranno amalgamati. Aggiungere il burro ,la vaniglia e i restanti 120 ml di latte finchè gli ingredienti secchi saranno inumiditi. Impostare la planetaria a velocità medio alta e mescolare per qualche minuto fino ad amalgamare. Fermare la planetaria e raschiare le pareti ed il fondo con una spatola. Impostare la planetaria a velocità media e aggiungere il composto di albumi e latte in tre volte ,mescolando per qualche minuto. Fermare la planetaria, aggiungere il cioccolato bianco fuso e tiepido e mescolare fino ad amalgamare bene tutti gli ingredienti e fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Distribuire uniformemente tra le due teglie imburrate e infarinate e cuocere in forno per 30-40 minuti o finchè inserendo uno stuzzicadenti  al centro delle torte uscirà pulito. Lasciare raffreddare almeno 15 minuti prima di sformare le torte dalle loro teglie.

Preparare la torta al cioccolato fondente. Preriscaldare il forno a 175°. Ungere ed infarinare due teglie di 18 cm di diametro e mettere da parte.  In una ciotola setacciare insieme la farina,il cacao in polvere,il lievito,il bicarbonato e il sale. Nella ciotola della palnetaria con la frusta a foglia sbattere insieme l’olio e lo zucchero a media velocità per 2 minuti,aggiungere le uova,il tuorlo e l’estratto di mandorla. Fermre la planetaria e raschiare i bordi ed il fondo con una spatola. Impostare la planetaria a bassa velocità e aggiungere le polveri in tre tempi alternadole con il latte,iniziando e terminando con la farina. Versare poi l’acqua bollente e mecolare fino ad ottenere un composto omogeneo. Distribuire l’impasto uniformemente nelle due teglie precedentemente imburrate ed infarinate e cuocere in forno per 30-40 minuti o fin quando,inserendo al centro delle torte uno stuzzicadenti ,non uscirà pulito e asciutto. Lasciare raffreddare per almeno 15 minuti prima di sformare le torte dalle loro teglie.

Preparare la crema al mascapone e panna aromatizzata alle fragole. In un mixer frullare qualche fragola per ottenere una purea e mettere da parte. Nella ciotola della planetaria montare con la frusta il mascarpone insieme alla panna e allo zucchero a velo,versare un po’ di purea di fragole fino ad ottenere un colore rosa. Quando il composto sarà ben montato e sodo versarlo in una sac a poche con il beccuccio tondo e liscio.

Assemblare la torta.Una volta che le torte sono completamente raffreddate,livellarle per uniformare la superficie. Posizionare il primo strato di torta al cioccolato fondente su un vassoio ,con la sac a poche farcire solo il bordo della torta creando un cordone e livellare leggermente con una spatola. All’interno di questo cerchio di crema,versare qualche cucchiaio di marmellata di fragole e livellarla. Posizionare il secondo strato di torta al cioccolato bianco e fare la stessa cosa fatta sul primo strato. Poggiare il terzo strato  di torta al cioccolato fondente farcendolo sempre nello stesso modo e per finire poggiare l’ultimo strato di torta al cioccolato bianco. Glassare tutta la torta con la restante crema e mettere in frigo a rassodare per 15-20 minuti. Montare la panna con lo zucchero a velo e un po’ di purea di fragole,inserirla in una sac a poche con beccuccio stellato e decorare tutta al torta con piccoli ciuffetti. Ultimare il decoro aggiungendo sulla superfice della torta alcune fragole tagliate a fettine.

53541694_2241082759436786_4837387305746432_n