Charlotte alle pere con cremoso al cioccolato e savoiardi al grano saraceno

42393304_937390879805333_7873820804813684736_n

42299669_250075689028070_2136090474153246720_n

La cucina è il mio rifugio,il mio posto nel mondo! Amo trasformare e combinare sapori diversi,materie prime scelte con cura,in modo da creare piatti genuini,ma anche appetitosi e deliziosamente appaganti, perchè per me cucinare è il modo più profondo di amare!

Eh si… ormai lo sapete che adoro cucinare,in modo particolare i dolci e non c’è domenica in cui io non prepari ,per i miei cari, un delizioso pranzetto che si conclude ovviamente con un gustosissimo dessert! Questa domenica ho voluto preparare una deliziosa charlotte con le pere, un dessert  raffinato che scandisce il rito di passaggio dall’estate all’autunno ,stagione che adoro e che oramai è  arrivata. Infatti ho deciso di utilizzare la pera  perchè è un frutto tra i più diffusi e consumati nel periodo autunnale  e ho deciso di fare una charlotte perchè è un dolce fresco e versatile,visto che fa caldo e sembra di essere ancora in estate. Conoscete la charlotte? Un dolce classico della pasticceria, dal nome prettamente francese ma dalle origini discusse.Sembra che il noto dolce, sia stato creato per rendere omaggio alla regina Charlotte Sophia di Mecklenburg-Strelitz, moglie del celeberrimo re d’Inghileterra Giorgio III , ed in effetti questa torta è una vera e propria regina della tavola, elegante, raffinata e sontuosa. Una corona di biscotti savoiardi che avvolge un ripieno di crema bavarese e frutta Inoltre lo stampo da charlotte ha una forma particolare che ricorda l’omonima tipica cuffia increspata.

La mia charlotte è un po’ diversa dall’originale,la forma non è rotonda ma allungata come una sorta di tronchetto, ho aromatizzato la bavarese con vaniglia e cardamomo,ed inserito all’interno un golosissimo strato di  cremoso al cioccolato,che si abbina molto bene con le pere,inoltre i savoiardi che la circondano e che non possono mancare nella composizione di una charlotte che si rispetti,non sono quelli tradizionali,ma sono di grano saraceno rigorosamente homemade. Il tutto poggia su uno strato di torta tenerella al cacao, e decorato con burro di cacao effetto velluto color bianco, con meringa italiana e pere caramellate ed essiccate.

Riconosco che è un dolce leggermente complicato da realizzare,ma con un po’ di pazienza il risultato è straordinario! Un dessert delicato ma deciso al tempo stesso,che stupisce sia per l’armonia che per i contrasti. Un dolce fresco,ottimo come fine pasto ed occasioni speciali,la sua bellezza e la sua eleganza conquisteranno proprio tutti.

Che dite vi va di provarlo!!

Io ho utilizzato lo STAMPO INSERT KIT BUCHE (22x6x5cm) della  SILIKOMART

42314523_1317592278376066_925258310586728448_n

42308462_1196071323869458_7053615130839351296_n

Continua a leggere

Banana bread al farro integrale con noci pecan

41961995_715230182159925_4960094822040862720_n

La frenesia della settimana è fatta di colazioni mordi e fuggi,di caffè che borbotta sul fuoco e che bevi ancora bollente mentre mangi un biscotto al volo,se va bene,in piedi davanti alla Nespresso e intanto controlli le email ricevute,rispondi ai messaggi su whatsapp e leggi cos’è successo nel mondo. Ma la domenica no,la domenica è fatta di ritmi lenti,di lenzuola stropicciate,di colazioni che hanno il gusto della calma,di tazze colme,croissant caldi o doci fatti in casa sulla tavola apparecchiata con cura. La nostra colazione della domenica è fatta di gioie per gli occhi e per il palato,è fatta di piccole attenzioni,di coccole che fanno bene al cuore,di tradizioni da condividere.

Domenica scorsa per colazione,avevo desiderio di qualcosa di diverso,che non avevo mai fatto,ho preparato così un ottimo banana bred, un saporito plumcake alla banana, tipico di alcuni paesi anglosassoni (Stati Uniti e Australia) dove viene consumato per colazione o per il brunch.

Il banana bread è un dolce morbido e sostanzioso, velocissimo e semplice da preparare, che prevede l’utilizzo di banane molto mature, l’ideale quindi per trasformare le banane un po’ annerite in un plumcake golosissimo!

Il banana bread viene tradizionalmente servito a fette, leggermente riscaldate e imburrate.
A piacere si possono aggiungere nell’impasto gocce di cioccolato, noci o nocciole tritate grossolanamente.

Il mio banana bread è davvero semplicissimo da realizzare,senza uova,senza burro,con farina integrale di farro e sciroppo d’acero,e’sano e nutriente per una colazione leggera ma molto golosa. Io l’ho accompagnato con confettura di pere e vaniglia homemade.

Vi consiglio di provarlo…e buon lunedì a tutti!

42095908_301208950674288_5627624020779204608_n

INGREDIENTI

220 gr di banane molto mature ( 2 banane medie)

250 gr di farina di farro integrale

16 gr di lievito per dolci

110 gr di sciroppo d’acero

120 ml di latte di mandorla ( o qualsiasi altra bevanda vegetale)

60 ml di olio di girasole

100 gr di noci pecan

un pizzico di sale

noci pecan per la finitura

41869169_327821854659188_5846123339432591360_n

Continua a leggere

Crostata di frolla al cacao con fichi e frangipane alle noci

41611806_1904555929851418_6581761167478226944_n

Settembre, il mese dei buoni propositi…esattamente come gennaio e forse anche di più…di più perchè siamo carichi di quella tonicità e dinamicità che ci sono state donate dal sole e dal mare,e che vorremmo mantenere dentro di noi senza disperderle con i primi freddi. E’ adesso il momento giusto per stabilire nuovi obiettivi e nuove priorità,reimpostare la routine quotidiana cercando un giusto equilibrio fra la ricerca di ciò che è necessario per stare bene e quello che magari può sembrare superfluo, ma che dà alla nostra vita quel valore aggiunto che ci rende più sereni.

E’ questo il mese per dedicare del tempo a se stessi,riprendere la vita in mano,rimettersi in gioco…E’ il mese delle raccolte del frutto maturo, delle pigiature dell’uva, dell’aria che profuma di vino,di terra umida ,di frutta che cuoce. E’ il mese dell’aria fresca,della luce limpida e del sole caldo ma non troppo. A settembre si ha voglia di rimettersi ai fornelli, di cucinare e preparare nuove bontà da condividere con le persone che amiamo.

E’ un mese che amo molto… anticipa una splendida stagione come l’autunno e poi vogliamo parlare di ciò che la natura ci offre?!Uva, fichi d’india,melagrane,funghi e tanti fichi…che io adoro in modo particolare forse perchè mi ricordano l’infanzia. Nel giardino della casa dei miei nonni ,accanto al pollaio, vi era ( e vi è ancora) un maestoso albero di fichi. Ombreggiava le galline durante la stagione estiva e proponeva a loro un bel banchetto ogni volta che i frutti maturi cadevano a terra. Ogni giorno il nonno raccoglieva uova e fichi…li ritrovavo sempre nella cesta di vimini sul tavolo della cucina. La nonna preparava confetture e dolci ed io adoravo aprirli in due con le mani e spiaccicarmeli in bocca fino a riempirla sporcandomi tutta la faccia.
Era sempre una deliziosa festa.

41535092_1109030785938598_5343629195345920000_n

Qualche giorno fa al solito banchetto di frutta e verdura dove spesso vado a fare la spesa,c’erano dei fichi neri troppo belli,ovviamente li ho acquistati e ho deciso di utilizzarli per una ricetta dolce, anche se non nego che mi piacciono ugualmente nelle ricette salate. Ho preparato così questa crostata utilizzando una frolla al cioccolato, che si sposa bene con i fichi e l’ho farcita con una gustosa crema frangipane alle noci. E’ venuta fuori una torta davvero squisita,semplice da realizzare,che può essere gustata sia a fine pasto che a colazione accompagnata da un buon caffè.

Vi lascio la ricetta che vi consiglio di provare con l’augurio che sia per tutti voi un nuovo e grande inizio!

41515107_233139060695704_101209860653187072_n

41615276_267376580558565_5431747007838420992_n

Continua a leggere

Tarte au citron meringuée

31218587_10214138823896680_1472879070462083072_n

Buongiorno a tutti! Oggi vi parlo di una torta troppo buona e tanto golosa…la tarte au citron meringuée, crostata meringata al limone,un dolce tipico della pasticceria francese,un vero inno alla dolcezza e al profumo degli agrumi. Era da tanto tempo che avevo deciso di provare questa deliziosa torta , perchè adoro gli agrumi ,in particolare il limone, amo la lemon curd e le crostate e adoro la meringa…e questa torta racchiude tutti questi meravigliosi sapori. Un friabile guscio di pasta frolla racchiude una profumata crema al limone,il tutto ricoperto da una nuvola di meringa in un trionfo di gusto che conquista il palato e, con la sua ordinata copertura bianca dalle delicate sfumature brunite, conquista anche la vista! La dolcezza della meringata viene contrastata dal gusto aspro del limone e insieme creano un connubio di sapori eccellente. Per non parlare delle consistenze diverse che ad ogni boccone danno una sensazione davvero piacevole. Elegante e raffinata, questo delizioso dessert è perfetto per ogni occasione, e ideale anche all’ora del tè.Almeno una volta nella vita dovete provarla, sono sicura che ve ne innamorerete così come ho fatto io! La ricetta è del grande pasticcere francese Pierre Hermé.

31225293_10214138823736676_3031787645828071424_n

Continua a leggere

Torta Fraisier

31044773_10214112362875171_2951361673086107648_n

31044601_10214112363315182_8938805246331715584_n

Buongiorno e buon sabato!! Adoro la pasticceria francese,con i suoi molteplici dolci,alcuni dei quali ho avuto la fortuna di gustare durante i miei viaggi in Francia.La torta di cui vi parlo oggi è una delle mie preferite ,un dolce di alta pasticceria,un vero e proprio inno alle fragole…sto parlando della torta Fraisier ,torta francese alle fragole! Un dolce dalla bontà veramente unica,delicato e avvolgente allo stesso tempo. Raffinato nel gusto ed anche molto fresco, costituisce un dolce perfetto ed elegante da portare in tavola sia al pranzo della domenica che in qualsiasi particolare festività.

È un dolce simbolico, un emblema della pasticceria Francese, non a caso tutti i grandi pasticceri hanno una propria versione.

Curiosamente, della sua storia si sa veramente poco. È un grande classico ed è apparso per la prima volta negli anni ’60. È stato reso celebre dal pasticcere Gaston Lenotre nel 1966 ed è di per sè molto particolare:due strati leggeri di pate génoise (una sorta diPan di Spagna), imbevuti di bagna al Kirsch racchiudono uno strato goloso di crema mousseline e tante, tante fragole e per finire uno strato sottile di pasta di mandorle.

Cosa aggiungere di più…è solo da provare!

 

INGREDIENTI

PER LA PATE GENOISE:

180 gr di uova intere
108 gr di zucchero semolato
55 gr di farina 00
55 gr di fecola di patate

PER LO SCIROPPO AL KIRSCH:

85 gr di acqua
108 gr di zucchero semolato
17 gr di Kirsch

PER LA CREMA MOUSSELINE:

500 ml di latte intero

150 gr di zucchero semolato

4 tuorli d’uovo

50 gr di maizena

1 bacca di vaniglia

125 gr di burro a temperatura ambiente

125 gr di burro freddo

PER MONTARE LA TORTA:

500 gr di fragole fresche

PER DECORARE :

150 gr di pasta di mandorle

qualche fragola fresca

fiorellini in pasta di mandorle o in pasta di zucchero oppure piccoli fiori freschi edibili

cioccolato bianco

colorante alimentare rosso

31059481_10214112363915197_4535016686075510784_n

Continua a leggere

Strawberry Pie al cioccolato

30710783_10214088064227720_3600911717816598528_n

Buongiorno!!! Finalmente,dopo giorni di pioggia,la tanto attesa primavera è arrivata! E con lei le giornate miti,il sole,la natura che si risveglia,i colori vivaci ,il profumo dei fiori e tanta buona frutta. Ed è questa la stagione delle deliziose fragole!! Un frutto che adoro e che possiede moltissime virtù salutari. Mi piace tantissimo mangiarle appena lavate semplicemente così, senza nulla, oppure con un filo di aceto balsamico.

Ieri al supermercato ho acquistato una cassetta di fragole a dir poco splendide e dal profumo intenso, ne ho mangiata qualcuna e con le altre ho preparato una squisita strawberry pie ,crostata di fragole americana, un’ immancabile costante non appena arriva la bella stagione.

La strawberry pie è un dolce tipico americano ricco di fragole, molto semplice da realizzare, il cui profumo e sapore conquistano tutti. Questa torta assomiglia ad una crostata ma la differenza tra una pie ed una crostata consiste nell’involucro che racchiude la frutta: non si tratta di una pasta frolla ma di una pasta brisee poco dolce, friabile e croccante chiamata pie crust, perfetta per tutte le torte con ripieni alla frutta.

Il ripieno della Strawberry Pie è composto solamente da fragole: i pezzetti di frutta vengono mescolati con una gelatina di fragole preparata facendo sobbollire per qualche minuto della purea di fragole con un po’ di zucchero, succo di limone e amido di mais.

La mia strawberry pie è un po’ diversa dall’originale sia nella pasta brisee che nel ripieno.

Ho voluto farcire la pasta brisee con un golosissimo ripieno di crema al cioccolato fondente. Dopo aver preparato la pasta e dopo averla stesa l’ho farcita con uno strato di crema al cioccolato,poi l’ho arrotolata,messa in freezer per pochi minuti e l’ho tagliata in tante rondelle con cui ho rivestito la teglia e con le quali ho creato la parte superiore della torta.

Questa idea meravigliosa l’avevo vista tempo fa in un post della bravissima Eva Kosmas del blog Adventures cooking. Lei aveva realizzato una splendida cinnamon roll pie con le mele ,seguendo la ricetta della fantastica Linda LomelinoCall Me Cupcake, tratta dal suo libro Lomelino’s pies!

L’idea mi è piaciuta tanto ed ho voluto realizzarla usando la crema al cioccolato al posto della crema alla cannella e le fragole al posto delle mele.

Ho inoltre utilizzato solamente fragole non cotte senza gelatina,come prevede invece la ricetta originale americana,ed ho usato la maizena,per creare un ripieno consistente e non troppo liquido che andrebbe a rovinare la base della torta.

Sembra difficile da realizzare ,in realtà è molto semplice,un dolce dal gusto davvero goloso dato dal perfetto abbinamento fragole-cioccolato ,con un ripieno cremoso che si scioglie in bocca. Accompagnata ad una pallina di gelato alla vaniglia ,oppure con un po’ di panna è una vera delizia!

30707866_10214088061387649_6240952433049075712_n

30705744_10214088062267671_986400292486512640_n

Continua a leggere

Rotolo al cacao con crema al mascarpone e cuori di gelée di lamponi

28460148_10213658157480320_1554440862_o

Oggi voglio raccontare delle ultime giornate invernali… quelle piovose,umide e fredde. Quelle che vivo felicemente confinata nella mia cucina ,fra nuvole di farina e uova,avvolta dal profumo di cioccolato e frutti di bosco, aspettando che arrivi la primavera.

Ed è proprio in una di queste giornate piovose e fredde che ho realizzato questo gustosissimo dolce al cacao, spinta da una voglia irrefrenabile di cioccolato!

Questo rotolo al cacao con crema al mascarpone è una spirale soffice e delicata di pasta biscuit al cacao,leggermente profumata all’arancia,ripiena di una golosa crema al mascarpone e arricchita da un inserto di gelée di lamponi che ben si sposa con il gusto del cioccolato.Il tutto è ricoperto da una golosissima crema gianduia nero della Pernigotti e decorato con lamponi freschi.

Ideale come dessert o come dolcetto per accompagnare un caffè pomeridiano,colpisce per la sua morbida consistenza e per la sua freschezza. Si può preparare per la merenda dei bimbi o per le feste di compleanno. La pasta biscuit al cacao è facilissima da realizzare e servono pochissimi minuti.

Un dolce che mette l’acquolina in bocca semplicemente a guardarlo! E il gusto? Squisito,assolutamente da provare!

28500007_10213658157360317_337202536_o

Continua a leggere

Maamoul mad ai pistacchi e noci

28278858_10213632648242605_960131886_o

Qualche giorno fa la mia cara amica Tatiana mi ha raccontato di aver mangiato ,durante una cena a casa di un amico di origini libanesi, un dolce semplice ma straordinariamente buono.Lei non ricordava il nome ,ma dopo avermelo meticolosamente descritto, io spinta dalla curiosità e dalla passione per i dolci della cucina internazionale, mi sono messa alla ricerca. E dopo aver cercato un po’ sul web, l’ho trovato…il dolce si chiama Maamoul mad! La ricetta è molto semplice e la combinazione di sapori particolari, mi ha incuriosita ed ho deciso così di prepararlo.

Il Maamuol mad è un antico dolce tipico della cucina libanese ,e in generale della cucina Medio Orientale. Viene preparato solitamente dopo il periodo di digiuno del Ramadan oppure durante la Quaresima. E’ composto da due strati  di pasta frolla senza uova fatta con semola e semolino e profumata con acqua di rose e acqua di fiori d’arancio e da un abbondante ripieno di frutta secca,solitamente datteri,o noci o pistacchi  e aromatizzato anch’esso con acqua di rose e acqua di fiori d’arancio. Viene cotto in uno stampo quadrato o rettangolare e poi tagliato a cubotti.

Nella pasta frolla viene aggiunto il mahlab,una spezia orientale prodotta dal nocciolo di una particolare ciliegia, e che purtroppo io non sono riuscita a trovare,l’ho quindi sostituita con il cardamomo.

Inoltre ho dato al dolce una forma circolare ed ho intagliato la superficie in modo da formare una stella, che ricorda un altro dolce medio orienatale…la baklava.

Il risultato non sarà identico all’originale,ma è comunque straordinario! Un dolce morbido,friabile che si scioglie in bocca dal celestiale profumo di acqua di rose ,spezie e frutta secca mescolati in un delicato equilibrio. Si conserva in scatole di latta e viene servito accompagnato da tè ,caffè e cioccolata.

Vi consiglio di provarlo…è troppo buono!

28311805_10213632654722767_261929450_o

Continua a leggere

Chiacchiere di Carnevale

27786436_10213492852867808_959421342_o

È arrivato Carnevale! Una festa di antiche origini, la cui parola deriva dal latino Carnem levare (eliminare la carne), poiché anticamente indicava il banchetto che si teneva l’ultimo giorno di carnevale (martedì grasso), subito prima del periodo di digiuno della Quaresima. È, quindi una festa fatta di opulenza, luci, colori, suoni e tanto tanto divertimento per grandi e bambini…

E non è Carnevale senza dolci fritti! Il dolce più amato di questa festa colorata ed allegra sono sicuramente le chiacchiere. Leggere ,friabili,fragranti ,sono semplicissime da realizzare e piacciono davvero a tutti.

Pur essendo affezionata alla ricetta delle chiacchiere che puntalmente ripeto tutti gli anni e che oramai è ben collaudata, questa volta ho voluto provare la ricetta di un grandissimo maestro della pasticceria italiana: Iginio Massari…un nome,una garanzia!

La ricetta prevede l’utilizzo della farina manitoba.La manitoba è una farina forte ricca di glutine che ha la capacità di stendersi sottile, sottile senza rompersi. Normalmente si utilizza nei fritti che hanno la necessità di svilupparsi senza lieviti, assorbendo pochissimo olio di frittura.

Che dire! Il risultato mi ha lasciato senza parole,d’altronde non poteva essere diversamente! Friabili,bollose e leggerissime…quasi impalpabili. Davvero deliziose…una tira l’altra!

Non vi resta che provarle!

27744012_10213492852787806_27821136_o

INGREDIENTI

400 g di farina Manitoba
100 g di farina 00
60 g di zucchero semolato
60 g di burro morbido
175 g di uova intere
50 g di Marsala (se non vi piace utilizzate Rum o grappa)
4 g di sale
scorza grattugiata di 1 limone biologico

 

olio di semi di arachide per friggere

zucchero a velo vanigliato

PROCEDIMENTO

Potete realizzare le chiacchiere di Carnevale impastandole e a mano su una spianatoia oppure nella planetaria.

Io ho impastato a mano. Su una spianatoia versare le farine setacciate e formare una fontana,fare un buco al centro e versare il burro morbido e lo zucchero. In una ciotola battere le uova con il sale, in modo che l’albume si amalgami bene al tuorlo. Aggiungere il composto di uova alla farina,poi la buccia grattugiata del limone e il Marsala. Cominciare ad impastare tutti gli ingredienti per amalgamarli alla perfezione e lavorare l’impasto per circa dieci minuti,fino a farlo diventare sodo e liscio. Avvolgere l’impasto nella pellicola per alimenti e farlo riposare per un’ora.

Dopo il riposo stendere l’impasto,poco alla volta, in una sfoglia sottilissima. Per fare questo consiglio di utilizzare la macchinetta della pasta tipo Imperia, partendo dalla prima tacca fino ad arrivare all’ultima. Con una rotella dentellata,tagliare tanti rettangoli  di grandezze diverse.

Versare abbondante olio in una larga padella e portarle a 175°. Friggere poche chiacchiere alla volta, cuocendole pochi secondi per ogni lato.
Scolarle e appoggiarle su un piatto con carta assorbente in modo da far perdere l’olio in eccesso.

Fare raffreddare le chiacchiere di Carnevale, spolverizzare con zucchero a velo e servire.

27711308_10213492895468873_1280855948_o

 

 

Bundt cake al limone e mandarino cinese

27479565_10213442076918441_960518563_o

Qualche giorno fa al supermercato,nel banco di frutta e verdura ho trovato dei bellissimi mandarini cinesi chiamati anche kumquat.Li conoscete? Sono dei piccoli  agrumi ricchi di notevoli proprietà,la cui caratteristica principale è quella di essere mangiati direttamente con la buccia,che è ricca di olii essenziali. Sono frutti ipocalorici,ricchi di sali minerali ,antiossidanti e vitamine A,E e C, utili per sostenere e rinforzare il sistema immunitario , hanno inoltre, azione antimicrobica,antibatterica e antinfiammatoria.

Ho deciso di usare questi mandarini per preparare un ottima bundt cake,utilizzando anche il limone che, nelle torte, è il mio preferito. La ricetta è abbastanza semplice e prevede pochi passaggi, risulta anche molto morbida per la presenza di yogurt.

Se non riuscite a trovare i mandarini cinesi,potete sostituirli con normali mandarini e sostituire il succo di limone con qualsiasi succo di altri agrumi. Ho voluto inoltre accentuare ed esaltare il gusto della bundt cake preparando una glassa con succo di mandarino e liquore Grand Marnier.

Ho cotto la ciambella nel mio nuovissimo stampo Bavaria della Nordic Ware, regalo della mia mamma. Questi stampi sono perfetti per ottenere ciambelle dalle forme precise e super accattivanti anche per gli occhi.

Questo dolce ha conquistato tutta la mia famiglia… super soffice,umido, leggero alto,e con un inebriante profumo agrumato. Inoltre è un ‘ottimo dolce da credenza perchè resta soffice a lungo,ideale sia per la colazione che per una merenda golosa…E’ davvero una super bontà!

27484626_10213442077918466_271229317_o

Continua a leggere