Croquembouche

52426204_1047555915454758_5307742458665238528_n

52598525_382023922582029_5005786956173410304_n

Sabato sera sono stata invitata ad una cena importante e ho deciso di portare un dolce fatto con le mie mani e mi sono chiesta : ” Per una cena importante  ci vuole un dolce importante ,sontuoso e scenografico ” e  il mio pensiero è andato subito al famoso croquembouche! E così… detto, fatto! Mi sono messa all’opera!  Il croquembouche è un tipico dolce francese ideato dallo chef Marie-Antoine Carême,formato da una “montagna” di bignè, la cui altezza può variare dai 20 cm a 1 m. I bignè sono preparati con pasta choux e possono essere riempiti con panna, crema pasticcera o crema chantilly. La sua caratteristica è che al palato risulta prima croccante e successivamente morbida, da ciò deriva anche il suo nome. Infatti in lingua francese il termine “croque en bouche” può essere tradotto come “croccante in bocca”. Richiede una lunga preparazione e anche una discreta abilità manuale, ma, portato sulle tavole delle grandi occasioni, fa la sua bella figura. Per dare una forma a questa composizione, di solito ci si aiuta con una struttura conica di carta o cartoncino, che viene adagiata su vassoio. Un altra difficoltà è fare in modo che i bignè rimangano attaccati non solo alla struttura, ma anche tra di loro. Ecco che per riuscirci, l’inventore del dolce, ha pensato di utilizzare il caramello, che oltre a svolgere la funzione di collante produce anche l’effetto croccante.Dopo aver farcito i bignè con la crema pasticcera o chantilly, bisogna immergerli uno alla volta nel caramello – dal lato che si deve attaccare al cono di carta e sulla punta – e iniziare a creare la montagna. Una volta terminata la composizione, è necessario lasciarla solidificare e, quando la strutturà sarà stabile, si potrà eliminare il cono interno. Per rendere il croquembouche ancora più scenografico e croccante, si immerge una frusta a fili dritti o una forchetta nel caramello leggermente solidificato e muoverla come se fosse una bacchetta magica. In questo modo si formerà una sorta di gabbia dorata, che darà un tocco di classe in più al dolce. Si possono aggiungere altre decorazioni a seconda dell’occasione alla quale è destinato dando sfogo alla nostra creatività e fantasia: roselline, confettini, glassa ecc. Comprendo che il dolce non è facilissimo da realizzare non tanto nel preparare i bignè quanto nel renderli stabili e tenerli ben incollati gli uni agli altri, ma vi assicuro che  l’effetto finale è straordinario! Un dolce sontuoso e raffinato ideale per  occasioni importanti come festività solenni, oppure per battesimi o matrimoni. Il sapore del Croquembouche è molto particolare e delizioso, e il contrasto tra la croccantezza esterna del caramello e la morbidezza squisita della crema che farcisce i bignè è veramente unica e vi conquisterà! Vi consiglio di provarlo almeno una volta!

52115595_365048674342496_75000613003329536_n

Continua a leggere

Crostata alle nocciole,cioccolato bianco e ganache alle more

 43059947_234694534067600_480422556260630528_n

Chi mi conosce un pochino avrà capito che l’ idea di cucinare per me, va ben oltre il fatto di creare un piatto o un dolce seguendo la ricetta.
Saper cucinare bene ed avere passione per la buona cucina, sono due qualità che non devono per forza convivere nella stessa persona. Per creare qualcosa di buono oltre ad ottimi ingredienti, serve la capacità di saperci mettere passione e amore.

Amore per le persone a cui voglio bene e che desidero rendere felici anche con un semplice dolce…come questa crostata che ho preparato per il mio spendido nipote Sergio! Un ragazzo a cui voglio molto bene,educato,riservato,sensibile…lo adoro! Ho sempre piacere ad invitarlo a pranzo o a cena da noi,anche perchè lui ci viene molto volentieri e adora la mia cucina,in particolare i miei dolci… E’ il mio più grande fan! Una crostata questa ,davvero molto golosa… un guscio di pasta frolla alle nocciole racchiude del cioccolato bianco ,purea di more, crema alle nocciole caramellate e ganache alle more, Sergio l’ha gradita moltissimo! Una torta con un  perfetto abbinamento di sapori, noi l’abbiamo gustata a fine cena, ma è perfetta anche a fine pranzo o a merenda servita con un ottimo tè…insomma una vera bontà!

La ricetta è della bravissima Maja Vase, anche se ho apportato delle piccole variazioni.

43188564_170686010477036_907319194264010752_n

Continua a leggere